Servizi Comune di Attimis

< Torna al menù dei comuni

Servizi di raccolta dei rifiuti urbani ed assimilati

Nel Comune è presente un sistema misto di raccolta: “porta a porta” per alcune tipologie di rifiuti e tramite cassonetti stradali per altre tipologie.

Carta e cartone

Carta e Cartone

Cosa SI: giornali, riviste, libri, volantini pubblicitari, corrispondenza varia, fotocopie, confezioni in cartoncino per alimenti e detersivi, contenitori cartonati per bevande (es. latte e succhi di frutta), cartone da imballaggio, cartone ondulato, scatole in cartone di qualsiasi genere.
Cosa NO: carta contaminata, catramata o plastificata; sacchi per prodotti per l’edilizia.
Come: Nelle zone Capoluogo, Forame (fino al ponte), Racchiuso (esclusi Poiana di Sopra e Borgo Faris Alto): la carta va conferita in scatole di cartone, sacchi di carta o legata con dello spago e posizionata su suolo pubblico, nei pressi della propria abitazione, dalle ore 20.00 della sera precedente (dalle ore 17.00 per le utenze non domestiche) alle ore 6.00 del giorno di raccolta. La raccolta avviene ogni due settimane nella giornata del sabato.

Attenzione: il recupero delle festività è indicato nel calendario di raccolta.

Nelle altre zone: la carta va conferita negli appositi contenitori posizionati sul territorio

Avvertenze:

  1. i materiali vanno conferiti senza sacchetti di plastica e privi di evidenti residui.

Imballaggi in plastica + lattine

Cosa SI: bottiglie e flaconi di plastica; buste e sacchetti per alimenti (ad es. pasta, riso, patatine, ecc.); contenitori per yogurt, creme di formaggio e dessert; buste per detersivi, sacchetti per la spesa, vaschette in polistirolo per alimenti; imballaggi in polistirolo (gusci sagomati, barre e chips); piatti e bicchieri usa e getta privi di residui; lattine di alluminio, barattoli o scatolette in metallo per prodotti alimentari, coperchi in metallo, vaschette in alluminio, fogli di alluminio.
Cosa No:
oggetti in plastica diversi dagli imballaggi come: articoli casalinghi (secchi, scolapasta, ecc.), giocattoli, posate di plastica, piatti e bicchieri usa e getta sporchi, teli di pacciamatura, materiali per edilizia ed impiantistica (tubi, cassette, ecc.), polistirolo da edilizia.

Come: Nelle zone Capoluogo, Forame (fino al ponte), Racchiuso (esclusi Poiana di Sopra e Borgo Faris Alto): imballaggi in plastica e lattine vanno conferiti nell’apposito sacchetto azzurro trasparente, che va posizionato su suolo pubblico, nei pressi della propria abitazione, dalle ore 20.00 della sera precedente (dalle ore 17.00 per le utenze non domestiche) alle ore 6.00 del giorno di raccolta.
La raccolta avviene ogni due settimane nella giornata del sabato.

Attenzione: il recupero delle festività è indicato nel calendario di raccolta.

Nelle altre zone: i materiali vanno conferiti negli appositi contenitori posizionati sul territorio.

Avvertenze:

  1. i materiali indicati devono essere privi di evidenti residui.
  2. per la raccolta, è possibile utilizzare qualsiasi sacchetto di plastica purché trasparente.

Vetro

Cosa SI: bottiglie e vasi di vetro, bicchieri, vetri vari anche se rotti, vasetti di salse e di conserve, modestissime quantità di lastre di vetro rotte in piccole parti.

Cosa No: oggetti in ceramica o porcellana; specchi; tubi e lampade fluorescenti.
Dove:
negli appositi contenitori posizionati sul territorio.

Avvertenze:

  1. i materiali indicati devono essere privi di evidenti residui.
  2. gli esercizi di ristorazione possono chiedere l’assegnazione di appositi contenitori da collocare presso la propria attività e da posizionare su suolo pubblico nella giornata stabilita per la raccolta.

Pile esaurite

Cosa SI: pile e batterie per torce elettriche, calcolatrici, orologi, telecomandi, macchine fotografiche, radio portatili, ecc.
Cosa No:
batterie al piombo per veicoli a motore e gruppi di continuità.
Dove:
negli appositi contenitori posizionati sul territorio comunale.

Farmaci

Farmaci scaduti

Cosa SI: medicinali scaduti, nelle loro confezioni (flaconi, blister, tubetti, scatole, fiale, ecc.)
Cosa No:
siringhe e oggetti taglienti, termometri al mercurio.
Dove:
negli appositi contenitori posizionati in prossimità delle farmacie.

Secco

Rifiuto indifferenziato

Cosa SI: materiali di piccole dimensioni che non possono essere differenziati come: carta sporca, assorbente, oleata o plastificata; oggetti di cancelleria; giocattoli rotti; posate di plastica, piatti e bicchieri usa e getta sporchi; rasoi usa e getta; calze in nylon; cassette audio e video; cosmesi e tubetti di dentifricio; spazzolini; pannolini ed assorbenti igienici; oggetti in gomma; spugne; sacchi e filtri dell’aspirapolvere; ecc.

Dove:
– negli appositi cassonetti posizionati sul territorio comunale.
– in alcune zone isolate predefinite: l’utente dovrà conferire il rifiuto indifferenziato utilizzando sacchetti reperiti in proprio, che vanno depositati presso i punti di raccolta individuati nelle giornate di mercoledì e sabato.

Cos’è il centro di raccolta

Il centro di raccolta è un’area attrezzata e custodita dove è possibile conferire alcune tipologie di rifiuti urbani ed assimilati.
Indirizzo e orari di apertura

Indirizzo PRIMULACCO DI POVOLETTO- Via del campo 1
Orario invernale
(1° novembre – 31 marzo)
Martedì: 13.00 > 17.00
Giovedì: 13.00 > 17.00
Sabato: 8.30 > 12.30
Domenica: 8.30 > 12.30
Orario estivo(1° aprile – 31 ottobre) Martedì: 16.00 > 20.00
Giovedì: 16.00 > 20.00
Sabato: 8.30 > 12.30
Domenica: 8.30 > 12.30

Materiali conferibili

  • Bombolette spray
  • Carta e cartone
  • Rifiuti metallici
  • Inerti di provenienza domestica
  • Ingombranti
  • Lastre di vetro
  • Legno
  • Pitture e vernici pericolose
  • Pneumatici fuori uso
  • Verde
  • Vetro
  • Oli alimentari esausti
  • Olio minerale
  • Medicinali scaduti
  • Batterie al piombo
  • Imballaggi vuoti di sostanze pericolose
  • Pile scariche
  • RAEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche)
  • Toner e cartucce esauriti

A&T2000

Numero verde per segnalazioni sulla raccolta: 800.482760

Comune di Attimis:

Telefono: 0432/789028

www.comune.attimis.ud.it

 

 

Avvertenza: i rifiuti non assimilati agli urbani e quelli provenienti da attività edilizia ed agricola vanno smaltiti a cura del produttore e non possono essere conferiti al sistema di raccolta dei rifiuti urbani, né tramite la raccolta stradale né presso il centro di raccolta.

< Torna al menù dei comuni